I lavori della nuova illuminazione dell'Acropoli sono presentati in una cerimonia ufficiale alle 20.00 - Come risaltano volume e geometria Εκτύπωση
( 0 Votes )
Συντάχθηκε απο τον/την KATEPINA M   
Τετάρτη, 30 Σεπτέμβριος 2020 13:42

Αποδίδεται απόψε σε επίσημη τελετή το έργο του νέου φωτισμού της Ακρόπολης  - Πως αναδεικνύονται ο όγκος και η γεωμετρία | ΑΘΗΝΑ 9,84

Alla presenza del Presidente della Repubblica, Katerina Sakellaropoulou, il Primo Ministro, Kyriakos Mitsotakis,

il Ministro della Cultura e dello Sport, Lina Mendoni e il presidente della Fondazione Onassis, Antonis S. Papadimitriou, attribuito oggi, Mercoledì 30 settembre, ore 20:00, i lavori di riqualificazione dell'illuminazione della Roccia Sacra dell'Acropoli.

La nuova illuminazione dell'Acropoli sarà presentata in diretta, in live streaming, che sarà disponibile dal sito digitalculture.gov.gr del Ministero della Cultura e dello Sport, dal canale YouTube della Fondazione Onassis e trasmesso in diretta da ERT1. Come informa, con il suo bando, il Ministero della Cultura, Questo è il primo di una serie di progetti realizzati dal Ministero della Cultura e dello Sport con l'obiettivo di riqualificare completamente le infrastrutture ei servizi forniti dall'Acropoli, con una donazione e implementazione da parte della Fondazione Onassis.

Per la prima volta, l'illuminazione distingue i monumenti della Rocca Sacra dalle pareti, ma anche tra loro. In particolare, nove punti sono ri-illuminati: La Roccia, le Mura, il Partenone, i Propilei, il Tempio di Atena Nike, l'Eretteo, il Teatro di Dioniso, la Stoà di Eumene e il Santuario Dionisiaco. Lo studio dell'illuminazione comprende altri cinque monumenti, che vengono illuminati per la prima volta: il monumento di Thrasyllos, le colonne degli sponsor, l'Asclepieion e le grotte di Apollo e Aglavros / Hourglass, nonché il Santuario di Afrodite.

Secondo il Ministero della Cultura, Lo studio per l'illuminazione dell'Acropoli non si è limitato alla parte estetica, ma prevede il significativo potenziamento dell'infrastruttura esistente con l'ammodernamento dell'impianto elettrico. e il sistema di automazione e controllo degli apparecchi. Evidenzia l'insieme della Roccia Sacra, le Mura, il volume e la geometria di ogni monumento, da ogni possibile punto di vista. I marmi, più bianchi che mai, riflettono ogni aspetto, ogni forma geometrica, ogni materiale naturale, enfatizzando il rilievo della decorazione di ogni monumento.

Come notato nell'annuncio del Ministero della Cultura, la signora Mendoni ha dichiarato:

"La preoccupazione principale da quando è entrato in carica nel Ministero della Cultura e dello Sport è stata l'ammodernamento delle infrastrutture e dei servizi forniti sull'Acropoli di Atene. L'immagine dell'Acropoli, il nostro monumento più alto, riflette ed emette l'immagine del paese. Buona fortuna ha voluto che il nostro obiettivo fosse adottato dalla Fondazione Onassis, che si è gentilmente offerta di intraprendere la significativa sponsorizzazione di una serie di progetti. I più importanti sono l'illuminazione della Rocca Sacra e dei monumenti dell'Acropoli, nonché la costruzione e l'installazione dell'ascensore di pista, un progetto innovativo ed estremamente complesso, al fine di garantire l'accessibilità al sito archeologico in assoluta sicurezza, non solo per i disabili, ma per tutti coloro che hanno difficoltà ad avvicinarsi all'Acropoli e ai suoi monumenti.

Nel bel mezzo della pandemia, è molto importante che Atene possa offrire ai suoi abitanti e visitatori, ma anche ovunque sul pianeta, un'immagine nuova e migliorata della Roccia Sacra. Con la nuova illuminazione vengono messi in risalto la Rocca, le Mura, il Partenone e gli altri monumenti, così come il territorio circostante. La terza dimensione è enfatizzata attraverso la differenziazione di intensità e tonalità, mentre i nuovi apparecchi sono rispettosi dell'ambiente, offrendo un notevole risparmio energetico. Sono felice che il partenariato tra il settore pubblico e quello privato possa offrire al nostro Paese in tempi brevi progetti standard e innovativi, che contribuiscono al miglioramento dell'immagine internazionale della Grecia ".

Da parte sua, il signor Papadimitriou ha sottolineato:

“Per noi, alla Fondazione Onassis, è stato adempimento di un dovere rispondere all'invito dello Stato di contribuire alla riprogettazione dell'illuminazione dell'Acropoli di Atene, illuminando la quintessenza intangibile della storia. La verità della democrazia e il valore dei diritti umani dovevano essere simbolicamente illuminati. Oggi più che mai abbiamo bisogno di rivedere come cittadini del mondo il Partenone più luminoso, più visibile e più confortante che mai. Nel buio che stiamo affrontando, nella crisi pandemica che minaccia di intrappolarci, la luce sembra essere il simbolismo più forte ”.

A seguito dell'invito di interesse rivolto dalla Fondazione Onassis per lo studio del progetto, è stato selezionato il prestigio internazionale, premiato con EMMY, progettista luci Eleftheria Deko, che ha dichiarato:

"Nel gennaio 2020, la Fondazione Onassis ci ha selezionati tra altri rinomati uffici di illuminazione e ci ha assegnato l'illuminazione dell'Acropoli e dei monumenti. Ha sostenuto la nostra idea e si è fidato completamente di noi. YPPOA e KAS hanno accolto con favore la proposta della nuova illuminazione che abbiamo presentato loro dopo un intenso lavoro, campionamenti e due mesi di studio.

Dopo l'approvazione unanime del Consiglio Centrale Archeologico, siamo entrati nella fase di implementazione, insieme alla pandemia che ha ostacolato la velocità di attuazione. Tuttavia, i miei colleghi e io non ci siamo fermati per un solo giorno. Al mattino si facevano gli studi, alla sera i prelievi. Progettazione in modelli bidimensionali e tridimensionali, fotometria, calcoli e ricampionamenti per ottenere questa illuminazione, che farebbe brillare il Partenone e gli altri monumenti sulla Roccia Sacra, come meritano, nel centro della nostra città. Per diffondere la luce della cultura del nostro Paese ovunque e ovunque. Completando questo lavoro, sento di essere stato battezzato di nuovo. È stato il mio vero battesimo nella cultura del nostro Paese ".

Secondo l'annuncio del Ministero della Cultura, Il nuovo studio dei gradienti luminosi delle intensità e delle sfumature del bianco, tra l'esterno e l'interno dei monumenti, al fine di evidenziarne gli elementi architettonici e di percepirne il rilievo, la profondità e la plasticità. Nell'ambito dell'aggiornamento tecnico, il fenomeno dell'inquinamento luminoso viene ridotto. È stata completata la sostituzione dei quadri elettrici, delle lampade esistenti (tipo HID) con 609 (40% in meno rispetto a prima) di nuova tecnologia e proiettori ad alta efficienza cromatica, tipo LED, puntando al buon funzionamento degli impianti per oltre 20 anni.

I nuovi apparecchi hanno costi di manutenzione minimi. Risparmiano oltre il 65% sui consumi energetici, mentre sono regolabili autonomamente a tutti i livelli, offrendo una notevole flessibilità nella creazione di diversi scenari luminosi. Si segnala che sono stati migliorati i percorsi di cablaggio ai monumenti e di conseguenza l'estetica dello spazio.

https://www.athina984.gr/it/2020/09/30/ypoyrgeio-politismoy-apodidetai-ayrio-o-neos-fotismos-tis-akropolis/