I Raffiuoli napoletani: storia e ricetta del dolce natalizio Εκτύπωση
( 0 Votes )
Συντάχθηκε απο τον/την Maya   
Σάββατο, 14 Δεκέμβριος 2019 11:55

I Raffiuoli napoletani: storia e ricetta del dolce natalizio
Αποτέλεσμα εικόνας για foto  raffiuoli napoletani

La ricetta fu ideata nel 1700 dalle

monache benedettine del Convento di San Gregorio Armeno che presero ispirazione dai ravioli di pasta fresca tipici del Nord Italia.

I Raffiuoli napoletani: storia e ricetta del dolce natalizio
I raffioli (o raffiuoli in napoletano) sono un tipico dolce natalizio napoletano a forma ellittica o circolare, e ricoperto da una deliziosa glassa bianca. Durante le feste di Natale non mancano mai sulle tavole partenopee insieme ai mustaccioli, roccocò e susamielli. Si tratta di un dolce molto antico la cui ricetta risale al 1700 quando le monache benedettine del Convento di San Gregorio Armeno presero ispirazione dai ravioli di pasta fresca imbottiti, tipici del Nord Italia, per ideare una loro versione dolce. Nacquero, così, i raffioli (o “ravioli dolci”): lo stesso nome “raffiuolo” deriverebbe, infatti, dalla parola "raviolo" e confermerebbe tale leggenda. Esistono due versioni di questo dolce: una semplice e un’altra con la farcitura tipica delle cassate. NapoliToday vi propone la ricetta della prima.

Potrebbe interessarti: http://www.napolitoday.it/cucina/raffiuoli-napoletani-storia-ricetta.html?fbclid=IwAR3LgoT6-AxsC-JKVHTi_FXN26QY6g1DfdgAeVOcbXwVpMoMUZ6pSrSl9j0
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/NapoliToday

Αποτέλεσμα εικόνας για foto  raffiuoli napoletani



Potrebbe interessarti: http://www.napolitoday.it/cucina/raffiuoli-napoletani-storia-ricetta.html?fbclid=IwAR3LgoT6-AxsC-JKVHTi_FXN26QY6g1DfdgAeVOcbXwVpMoMUZ6pSrSl9j0
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/NapoliToday

I Raffiuoli napoletani: storia e ricetta del dolce natalizio
raffioli (o raffiuoli in napoletano) sono un tipico dolce natalizio napoletano a forma ellittica o circolare, e ricoperto da una deliziosa glassa bianca. Durante le feste di Natale non mancano mai sulle tavole partenopee insieme ai mustaccioli, roccocò e susamielli. Si tratta di un dolce molto antico la cui ricetta risale al 1700 quando le monache benedettine del Convento di San Gregorio Armeno presero ispirazione dai ravioli di pasta fresca imbottiti, tipici del Nord Italia, per ideare una loro versione dolce. Nacquero, così, i raffioli (o “ravioli dolci”): lo stesso nome “raffiuolo” deriverebbe, infatti, dalla parola "raviolo" e confermerebbe tale leggenda. Esistono due versioni di questo dolce: una semplice e un’altra con la farcitura tipica delle cassate. NapoliToday vi propone la ricetta della prima.

Ingredienti per 4 persone:

Per i biscotti:

  • 300 gr di farina 00
  • 5 uova
  • 200 gr di zucchero
  • 1/2 limone
  • 1 busta di vaniglia

Per la decorazione:

  • 250 g di zucchero a velo
  • 1/2 bicchiere di acqua
  • 1 pizzico di bicarbonato
  • marmellata di albicocche

Procedimento:

Preparate la glassa sciogliendo in un pentolino acqua, zucchero a velo e bicarbonato. Fate bollire per circa 4 minuti a fuoco lento girando continuamente con un cucchiaio. Versatela in una scodella e continuate a girarla fino a quando non si solidifica e diventa bianca. Coprite e lasciate riposare fino a quando non dovrete usarla. Per i biscotti: separate due tuorli dal loro albume. Mescolate i tuorli con le altre uova intere, lo zucchero, il succo di mezzo limone e la vaniglia. Unite al composto la farina poco alla volta mescolando energicamente per evitare che si formino i grumi. Montate a neve i due albumi rimasti e aggiungeteli al composto che avete creato. Ponete tutto il composto in una tasca da pasticceria. Su una teglia ricoperta di carta da forno create dei taralli dello spessore di circa 2 cm e del diametro di 6, distanziandoli tra loro in modo che non si attacchino in cottura. Cuocete in forno preriscaldato a 200°C per circa 15 minuti. Lasciate raffreddare. Una volta freddi, spennellate la parte superiore con un lieve strato di marmellata di albicocche. Fate sciogliere a bagnomaria la glassa e una volta liquida spennellate tutto il biscotto ricoprendo anche lo strato di marmellata. Lasciate raffreddare la glassa e servite. Buon Natale!

Fonte della ricetta: “La cucina napoletana” di Eduardo Estatico e Gerardo Gagliardi

http://www.napolitoday.it/cucina/raffiuoli-napoletani-storia-ricetta.html?fbclid=IwAR3LgoT6-AxsC-JKVHTi_FXN26QY6g1DfdgAeVOcbXwVpMoMUZ6pSrSl9j0



Potrebbe interessarti: http://www.napolitoday.it/cucina/raffiuoli-napoletani-storia-ricetta.html?fbclid=IwAR3LgoT6-AxsC-JKVHTi_FXN26QY6g1DfdgAeVOcbXwVpMoMUZ6pSrSl9j0
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/NapoliToday